Vai al contenuto principale

La Start Cup Umbria 2013, la competizione tra idee imprenditoriali innovative generate dalla ricerca universitaria, entra nella fase decisiva.

Lunedì 23 settembre 2013, nell'Aula 1 della Facoltà di Economia, in via Pascoli, verranno presentati i tre progetti finalisti e indicato il primo classificato che si aggiudicherà un premio di 4.000 euro; 2.000 e 1.500 euro andranno, rispettivamente, al secondo e al terzo classificato.

I tre finalisti accederanno di diritto alla fase nazionale della business plan competition, il Premio Nazionale per l'Innovazione 2013, che si terrà a Genova dal 30 al 31 ottobre 2013, al Teatro della Gioventù, nell'ambito del Festival della Scienza.

La fase locale è organizzata dall'Industrial Liaison Office (Ilo) dell'Università degli Studi di Perugia, è coordinata dal professor Loris Nadotti, direttore del premio e presidente del PNICube.

Programma di lunedì 23 settembre 2013:

ore 10: apertura dei lavori con i saluti del Preside della Facoltà di Economia, Pierluigi Daddi e gli interventi del Magnifico Rettore Francesco BistoniLucio Caporizzi – Regione Umbria; Claudio Carnieri – AUR Agenzia Umbra Ricerche, Antonio Iannoni – Università degli Studi di Perugia / Progetto Interamna; Mario Cucchia – Molini Spigadoro spa (membro della giuria in rappresentanza di Confindustria Umbria), Roberto Spogli – Prolabin e Tefarm srl (Spin off). Coordina il professorLoris Nadotti.

ore 11: presentazione della giuria e dei progetti finalisti

ore 11.30: proclamazione dei vincitori.

I tre progetti finalisti: FARE - Filiera Avicola Rurale Estensiva; GREEN PLATFORM; SENSIBLE LAYERS

Il Comitato Scientifico chiamato a valutare i progetti in gara è composto da: Loris Nadotti, (Università degli Studi di Perugia), Luciano Bacoccoli (Unicredit spa), Mario Cucchia (Molini Spigadoro spa), Anna Ascani (AUR – Agenzia Umbra Ricerche), Corrado Giancaspro (Italeaf spa).

 

Vai a inizio pagina
Sommario